Ad hoc

Do per assunto che il PDL sia un partito composto per lo più da cortigiani di dubbia rispettabilità e competenza. La dimostrazione è stata fornita sabato scorso, nel migliore dei modi possibili. Do anche per assunto che i cortigiani siano asserviti al re di turno, tanto da preparargli un decreto salva-liste apposito per poter rientrare laddove hanno commesso illeciti.

Quindi nel nostro paese, al giorno d’oggi, è possibile questo. Tu violi le regole e, se hai il potere sufficiente per modificarle, le riscrivi a tua immagine e somiglianza. Vizi di forma, guardiamo la sostanza, dicono. Mi va benissimo.

A prescindere da quanto possa giovare al risultato il riammettere queste persone, se dovesse passare questo decreto da oggi in poi ragionerò come il nostro premier.

E se non mi presento ad un esame perché stavo mangiando un panino al bar, voglio che mi si dia la possibilità di farlo il giorno dopo. Pretendo che tutti coloro che non hanno potuto, per ragioni diverse, ritirare la tessera dei trasporti (che ti permette di viaggiare gratis dal tuo comune di residenza fino all’Università aquilana) abbiano la possibilità di accedere a questo beneficio, riaprendo i termini della consegna di tali tessere a loro piacimento. Se non consegno in tempo la domanda per una borsa di studio o per un alloggio in uno studentato, pretendo che vengano prorogate le scadenze a seconda di come meglio mi aggradi. Se il mio padrone di casa pretende i soldi entro il 5 del mese, esigo che si crei una legge che mi permetta di violare il contratto stipulato mesi fa e di poter pagare quanto, quando e come voglio io.

Se non bastasse, voglio, pretendo, esigo in maniera inappellabile e improrogabile che tutti coloro che non hanno potuto accedere al progetto C.A.S.E. perché non hanno compilato il questionario della Protezione Civile entro il 10 agosto 2009, possano avere un alloggio presso una delle 19 new town che scaricano i liquami nell’Aterno: ovviamente, quando e come lo si decide con una legge appositamente redatta dagli abitanti esclusi. Tanto ci sono quasi 2000 posti letto vacanti.

Infine, pretendo che se una legge del genere fosse approvata, in piazza ci si scenda davvero, ma per farla finita. Una volta per tutte.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *