Coincidenze aquilane

L’Aquila, 11 luglio 2009.

E’ L’Aquila la meta scelta dal premier Silvio Berlusconi per le vacanze. E così, rompendo la tradizione che lo vuole in Sardegna a villa «La Certosa» nel periodo estivo, afferma che sarà invece in Abruzzo: «Sto cercando casa all’Aquila», ha annunciato nel corso della conferenza stampa al termine del summit. Più che una vacanza sarà un modo, spiegherà poi, per verificare l’avanzamento dei lavori di ricostruzione. (fonte)

L’Aquila, 24 ottobre 2009.

Nel corso dell’attivita’ di polizia giudiziaria per la repressione del fenomeno del favoreggiamento e sfrutta,mento della prostituzione, le indagini coordinate dalla locale procura della repubblica- dr.ssa Simonetta Ciccarelli – hanno consentito a personale della II sezione della squadra mobile di L’Aquila, di eseguire due misure cautelari nei confronti di altrettante cittadine straniere, d. r. b. a. di origine brasiliana di anni 30 e d. a. a. rumena di anni 25, emesse dal gip dr. Giansaverio Cappa. (fonte)

Adesso le domande sono tre:

  1. Perché B. non ha preso casa durante il periodo estivo, come aveva promesso, nonostante non mancasse un comitato d’accoglienza niente male?
  2. La casa dove esercitavano queste signore è agibile o no?
  3. E, se sì, non sarebbe utile metterle a disposizione di qualche famiglia aquilana bisognosa?

Ah, che fesso, dimenticavo: a voi le domande non piacciono.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *