Costruzione, non ricostruzione

Quando espropri diversi ettari di terreno, per mettere su casermoni prefabbricati di cemento armato con tramezzature in cartongesso. Quando fai spazio a baite enormi in legno in posti dove prima c’erano campi. Quando le ruspe creano montagne di terra per tirare su degli edifici da zero.
Le parole sono importanti. Chiamiamo le cose con il loro vero nome. Che a Onna, come nel centro storico, come a Roio Poggio, come a Castelnuovo e come a Paganica è ancora tutto come quella maledetta mattina.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *