Uccelli per diabetici

Tempi duri per Sergey e Larry, ma anche per Mark, ma anche per tutti. Dall’intervista di Gilioli all’onorevole D’Alia:

A. Gilioli: All’interno di YouTube, per esempio, ci sono diversi video che potrebbero ricadere, forse, all’interno della tipologia da lei enunciata. Se YouTube non cancella quei video viene oscurato l’intero YouTube?
D’Alia: Secondo me si, certo.

L’emendamento in questione è all’articolo 50 comma 1:

1. Quando si procede per delitti di istigazione a delinquere o a disobbedire alle leggi, ovvero per delitti di apologia di reato, previsti dal codice penale o da altre disposizioni penali, e sussistono concreti elementi che consentano di ritenere che alcuno compia detta attività di apologia o di istigazione in via telematica sulla rete internet, il Ministro dell’interno, in seguito a comunicazione dell’autorità giudiziaria, può disporre con proprio decreto l’interruzione della attività indicata, ordinando ai fornitori di connettività alla rete internet di utilizzare gli appositi strumenti di filtraggio necessari a tal fine.

Mi vengono in mente tutti quei video che inneggiano a rivolte di stampo fascista o a tutti quei filmati che sostengono concetti di estrema sinistra che vengono tranquillamente mandati in onda da Youtube. E tutti quei ritagli di film, come American History X o Arancia Meccanica, che della violenza e della delinquenza hanno fatto il loro successo.
Mi viene in mente quanto possano avere ragione tutti coloro che pensano si possa evitare di dare responsabilità legislative a persone che con Internet – e tutto ciò che le gira attorno – non hanno mai avuto a che fare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *