Occasioni da non perdere

«Se ne esce una mia – ha poi aggiunto il Cavaliere – cambio paese. Se venissero intercettate mie telefonate di un certo tipo, me ne vado in un altro Paese. Io continuo a parlare normalmente al telefono, perché se venissero intercettate mie telefonate di un certo tipo, me ne vado in un altro Paese. Non accetterei di vivere in un Paese in cui non è rispettata la privacy, che è il primo diritto». (fonte)

Interessante. Specialmente quando si parla di privacy come primo diritto. Ed è allora che mi vien voglia di spulciare la Dichiarazione dei Diritti Umani, che ha compiuto gli anni di recente, e vedere dov’è che la privacy viene collocata. Articolo 12.
Da questo si suppone che il nostro Premier sia dovuto passare per l’articolo 7.

All are equal before the law and are entitled without any discrimination to equal protection of the law. (fonte)

Sarei infine curioso di sapere di quale certo tipo dovrebbero essere le telefonate da intercettare. In sostanza, ci servono un tizio che se la cavi con i telefoni e un editore opportunista e senza peli sullo stomaco.
Chi si fa avanti?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *