Inadempienze

Che brutta manifestazione quella di martedì.
Gente che inveiva contro il proprio Presidente del Consiglio, che chiedeva giustizia, che domandava ai propri governanti il motivo di tale corsa all’approvazione del lodo Alfano. Gente che urlava in nome della legge. Persone che parlavano di reati commessi, di reati depenalizzati e di reati deprocessati.
Indecoroso di là, scorretto di qua, scandalo a destra, ultimatum a sinistra. La piazza che inveisce contro un sistema schifoso come quello del nostro paese non è più oggetto di discussione: non deve proprio esserci. La piazza che grida giustizia crea instabilità, timore, paura negli spiriti governanti.
Il giorno dopo, tutti i telegiornali scandalizzati, tutti i servizi che chiedevano scusa a Governo e Papa, piegati a novanta.
Ma non uno, nemmeno uno solo, che abbia informato la gente su cosa avevano detto e fatto Guzzanti, Grillo e compagnia bella.
Non una parola riportata. Nemmeno mezza. Niente.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *