Poche ma buone

Nel paese in cui potrebbe passare una legge vergognosissima sulle intercettazioni, accusate di violare la privacy, una cittadina – fuori dal mondo, pare – si mette all’opera per riempire le piazze di telecamere, per questioni di sicurezza dicono. In leggera controtendenza.

Nel paese dove si sottolinea l’importanza della libertà di espressione, vengono bersagliati Antonino Monteleone e Sergio Sarnari: il primo aveva parlato male di un onorevole, il secondo aveva raccontato la sua esperienza (negativa) con una ditta. Antonino è stato oscurato dalla Polizia Postale in persona, Sergio querelato dalla ditta in questione. (via Maxime, Mantellini e Piero Ricca)

Nel paese in cui si inneggiava a sicure cordate imprenditoriali per la compagnia di bandiera, si scrive e si approva un decreto per girare 300 milioni di euro dalle casse dello Stato a quelle dell’Alitalia.

Nel paese più cristiano del mondo, dopo Bertolaso, ora anche il cardinale Sepe (?) sente il dovere di entrare nel merito della questione rifiuti, incoraggiando Berlusconi con un tenero “Che la Maronne v’accumpagne”. Io l’avrei detto a Donadoni e soci.

Nella repubblica delle banane, non siamo alla frutta: siamo passati all’amaro.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *