Bianca, dove sei finita?

Non so quanti di voi si siano chiesti, in questi giorni, che fine abbiano fatto le tante discusse schede bianche che nel 2006 provocarono uno scompiglio generale, toccando minimi storici compresi tra l’1% e il 2%.
Un dato che fece storcere il naso a tutti, De Aglio e company in primis. Un dato che, almeno al momento, non mi è possibile verificare per le Politiche 2008. Strano.
Un dato che non cambierà – ovviamente – il risultato netto uscito dalle urne. Un dato del quale nessuna tv e nessun giornale ha parlato. Un dato occulto.
La domanda – che s’è posto anche Pietro Ricca, recentemente – è quindi: che fine hanno fatto le schede bianche delle Politiche 2008? Pregasi rispondere, grazie.

Da S. Nicandro a Roma: nella capitale dove due hanni fa molte sezioni avevano chiuso lo scrutinio senza neppure una bianca, le schede non votate sono quasi raddoppiate, erano poco più di 9000 nel 2006 sono quasi 16000 oggi. Poi c’è Napoli, dove le bianche sono cresciute ma di poco, qui lievitano le nulle da 4000 a 7000. La stessa cosa succede a Bologna. Infine pescando a caso nel lungo elenco dei comuni dove la scheda immacolata era quasi sparita scopriamo che torna a moltiplicarsi d come succede a certe razze date in estinzione. (fonte)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *