Durante il periodo non collegato

Ammetto che quando mi impegno so rimanere assente a lungo, per un periodo di tempo abbastanza grande da poter finire nel dimenticatoio in un lampo. Ma spero per me che non sia così.
Un inizio stagione davvero turbolento, ma all’altezza delle mie capacità, che comunque non mi ha del tutto allontanato dalla Madre Rete.
In sostanza, queste due settimane di assenza mi hanno portato:

  • ad apprezzare – finalmente – le potenzialità di Facebook, nonostante la gente continui a mandare inviti per aggiungere applicazioni dall’utilità piuttosto discutibile. Trovo invece interessante la maniera in cui Facebook gestisce il social networking: metodo grazie al quale sono riuscito a mettermi in contatto con due persone che non vedo dai tempi defasti delle medie.
    L’unica altra pecca di Facebook è – forse – il sistema di link, affidato a fastidiosissimi id numerici, che vattelappesca.
    Per il resto, esame passato a pieni voti: essendo quindi l’unica location in termini di social networking dove mi potrete trovare (fatta eccezione per Badoo, dove sono presente contro ogni mia volontà, risolverò il mistero), fate un giro sul mio profilo, non si sa mai vi viene da esclamare “Ah ma tu sei, con quella faccia di ca**o?!”. Ve ne sarei grato lo stesso.
  • ad approdare su BZZers, un coso del quale dubito parecchio, nonostante Stefano ne abbia parlato un gran bene. Ultimamente, però, dubitavo anche di Facebook: il risultato l’avete appena letto. Anche Massimo ha gli stessi miei dubbi (come leggo dal suo profilo). Staremo a vedere.
  • a frequentare assiduamente e quasi quotidianamente i cinguettii di Twitter. Chiunque voglia farsi i fatti miei 24 ore su 24 (e spero siate in tanti, perché altrimenti Twitter serve a poco), è pregato di farsi un giro da queste parti.
  • a condividere le diverse iniziative pro-Birmania sparse per la Rete. Io personalmente non sono stato molto attivo in Rete, ma lo sarò domenica tra Perugia ed Assisi. Sarò a Perugia con i miei compagni, chiunque voglia aderire può farlo.
  • a riniziare quelle poche lezioni che mancano per la laurea in Informatica; le novità per quest’anno sono tante e qualcuna l’ho elencata già in passato. A breve un post dove aggiungerò anche il resto. Nel frattempo si sono svolti i test d’ingresso – sì, quelli che bloccano l’intera carriera universitaria – e su 121 iscritti, 93 si sono presentati e solo 31 sono stati promossi. Un terzo. Ora non so se prendermela più con il mio CAD che non con le superiori che prendono troppo sotto banco la preparazione matematica dei propri alunni.
  • a passare 1 dei 2 esami fatti a settembre. Con un buon 26. Vediamo come andrà a finire quest’anno.
  • a fare i conti con le nuove matricole di Informatica, alle quali rinnovo il benvenuto e l’in bocca al lupo.
  • a fare i conti con le nuove matricole di Biologia e di Medicina e che Dio vi abbia in gloria in eterno.

A te la linea, Provenzali.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *