27 anni dopo

Strage di Bologna

Pernondimenticare.

Fino a qualche anno fa, neppure sapevo dell’esistenza di questa strage. Ne avevo letto qualcosa di sfuggita negli ultimi capitoli dei libri di storia, alle superiori, quelli che dovetti studiare da solo per poi portarli all’orale dell’esame di stato.
Dopo la maturità, ho trascorso un anno a Bologna ed ho imparato che lì, in piazza Medaglie D’Oro c’è ancora una ferita aperta, solo strutturalmente rimarginata. Sentir parlare la gente del luogo che ha vissuto, seppur non in prima persona, quegli attimi di terrore mi ha reso consapevole che nella mia cultura mancava un tassello fondamentale.
E sapere che ancora oggi un velo di mistero avvolge il 2 agosto del 1980 mi fa rabbrividire: dalle parole di Cossiga nel 2003, alle recenti affermazioni del figlio di uno dei terroristi responsabili della strage.
Quegli 85 morti non hanno ancora pace.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *