Ho fatto un kilo. Che faccio, copio?

Da premettere una cosa: il sottoscritto è cresciuto – e forse neanche tanto bene – ascoltando canzoni di Zucchero. In famiglia si comprano i suoi dischi da quando ne ho memoria. E, ad essere sinceri, le canzoni di Zucchero mi piacciono tantissimo: ne posso collegare una ad ogni attimo della mia seppur breve esistenza.
L’ho difeso a spada tratta ai tempi dei tapiri di Staffelli, una piccola tiratina d’orecchie quando mi accorsi che Puro Amore aveva una intro abbastanza simile a Hedonism degli Skunk Anansie (la cosa piacque anche a quelli di LiberoBlog). Solo una tiratina d’orecchie, e stop.
Stavolta, però, mi punto sui miei due piedoni ed esclamo – degno del miglior Caressa -: “Eh no! Eh no! Eh no!”. Sugar, spero di sbagliarmi: in tal caso anche il mio cervello peserà meno di un kilo.
Le canzoni sono Un Kilo di Zucchero e The Seed (2.0) dei The Roots.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *